Quando si vuole spremere della frutta spesso ci si dimentica che oltre ad una pressa o ad un torchio è necessario sminuzzare e tritare la frutta per riuscire ad estrarne il succo. Ecco perché in questo articolo ti parlerò di tritafrutta delle loro caratteristiche e del funzionamento.

Tuttavia un trituratore da solo non serve a granché ma va accoppiato con uno spremifrutta, se stai cercando informazioni al riguardo leggi il mio articolo:

>>Spremifrutta: funzionamento di torchio e idropressa.

Tritafrutta

Cos’è un tritafrutta? Come dice la parola il tritafrutta è un attrezzo che ha il compito di sminuzzare finemente un particolare frutto.

Nel nostro caso lo scopo di triturare la frutta è di spaccare le fibre vegetali del frutto così da poterlo spremere agevolmente e raccoglierne il succo.

Nella mia esperienza utilizzo un trituratore per sminuzzare mele, pere e cotogne, al fine di esterne il succo che poi trasformerò in sidro.

Tritafrutta manuale

tritafrutta-manuale

Il primo trituratore di cui ti parlerò è il un tritafrutta manuale a manovella.

La caratteristica più interessante di questi tritafrutta è la versatilità, infatti può essere utilizzato per triturare qualsiasi tipo di frutta: mele, uva, fragole, arance, pesche, insomma un po’ di tutto.

Alcuni frutti vanno sbucciati (es. arance) e ad alcuni prima va tolto il seme (es. pesche)

Tritafrutta-manuale

Inoltre il suo funzionamento è molto semplice infatti basta:

  • appoggiarlo sopra un secchio o un recipiente abbastanza ampio
  • inserire la frutta desiderata nella tramoggia
  • girare la manovella ed il gioco è fatto

Bisogna segnalare che con i frutti duri il suo utilizzo è un po’ faticoso, e non li tritura molto finemente (es. mele, pere), comunque fa il suo lavoro.

Dove acquistalo

Su Amazon è disponibile un ottimo trituratore a manovella con tramoggia da 7 litri, fa bene il suo lavoro solido e comodo da trasportare.

 

TRITAFRUTTA
MANUALE
Vai all'OFFERTA
tritafrutta-manuale

Tasto_manomano

Tritafrutta elettrico

Passiamo ora ad un altra tipologia di tritafrutta, quelli elettrici.

Questa tipologia di sminuzza frutta si addice soprattutto per frutti abbastanza duri e sodi di medie dimensioni, è perfetto per le mele, le pere e le cotogne.

Togliere sempre il coccoli dalla frutta prima di tritarla.

Ci sono diversi tritafrutta elettrici in commercio con caratteristiche differenti ma il loro funzionamento è praticamente il medesimo.

Motore-tritafrutta-elettrico

Nella parte inferiore del trituratore abbiamo il motore con le lame rotanti, sopra il quale sarà montata una tramoggia.

Il funzionamento è semplice:

  • si posiziona un contenitore sotto il tritafrutta
  • si accende il motore
  • solo dopo l'accensione si immette la frutta (non troppa per volta)

Dove acquistarlo

Su Amazon e ManoMano è disponibili alcuni buon trituratori elettrico con delle buone caratteristiche e ad un prezzo abbordabile.

 

TRITAFRUTTA
ELETTRICO
Vai all'OFFERTA
tritafrutta-elettrico
Torchio-18L
Tasto_manomano
TRITAFRUTTA
ELETTRICO INOX
Vai all'OFFERTA
tritafrutta-inox
Torchio-18L
Tasto_manomano

Quale trituratore scegliere

Le scelta del trituratore è direttamente collegata al torchio o alla pressa che vuoi utilizzare, quindi dopo aver capito quale spremifrutta vuoi acquistare deciderai il tritafrutta.

Altro punto essenziale per la scelta è la quantità di frutta che dovrai lavorare.

Ti parlo di me. Io ho un tritafrutta elettrico che uso per tritare le mele da sidro che poi spremo con la mia super idropressa e per ora trito 500kg di mele da sidro. Allo stesso tempo utilizzo il trituratore a manovella per triturare alcuni piccoli frutti che uso per dei liquori, che poi spremo in un torchietto, però qua parlo di 50kg circa.

Tutto dipende dalle lavorazioni e dalle quantità che vorrai produrre

Se non l'hai ancora letto vai a vedere:

>>Spremifrutta: funzionamento di torchio e idropressa


Potrebbero interessarti:

Come fare il sidro: guida introduttiva

Come fare il succo di mela: procedimento e conservazione